Suggerimenti & consigli pratici

Non conservare insieme tutti i tipi di frutta e verdura

Alcuni tipi di frutta, come le mele o le pesche, emettono forti quantità di etilene, un gas che favorisce la maturazione. La frutta vicina matura e si guasta più rapidamente. Nota: si può sfruttare questo effetto positivamente: per esempio mettendo una mela vicino a un kiwi acerbo.

Limoni – i tuttofare in cucina

  • Il succo dona un sapore fresco alle pietanze.
  • Qualche goccia di succo di limone mantiene il colore bianco dei cibi durante la cottura.
  • Tenere in frigorifero un mezzo limone spremuto per eliminare gli odori sgradevoli.
  • In lavastoviglie la scorza di limone sostituisce il brillantante.
Il miele è un rimedio efficace

  • Mescolare miele e dadini di cipolla e lasciar riposare per 2 ore in un contenitore chiuso. Preso a intervalli regolari durante la giornata, allevia i sintomi del raffreddore e combatte i batteri.

  • Il miele di produzione naturale centrifugato a freddo fa rimarginare più rapidamente le ferite. Le sostanze vegetali contenute nel miele, infatti, hanno un effetto antibatterico.
Un'idea geniale per le spezie

Chi si ritrova volentieri in bocca i chiodi di garofano, le bacche di ginepro o le foglie di alloro? Raccogliete le spezie in un cestello apposito o in un filtro per il tè, così potrete eliminarle facilmente e rapidamente dopo la cottura.

I chiodi di garofano contro il mal di denti

Gli oli eterici dei chiodi di garofano fanno sparire il mal di denti – almeno per un po'. Masticare un chiodo di garofano nella zona dolorante e tenerlo in bocca almeno un minuto.

Sale agli aromi – fatto in casa

  • Tritare finemente le erbe aromatiche – per es. il timo, lasciarle seccare, macinarle e mescolarle con sale grosso, versare la miscela in un vasetto con il tappo a vite e lasciar insaporire per quattro settimane. Sono adatti anche il basilico, il rosmarino o la salvia.

  • Per un aroma più intenso tostare brevemente le spezie essiccate come il coriandolo, il cardamomo o il chili e poi mescolarle al sale. Quando il tutto è ben insaporito, versare in un macinino.
Conservare in frigo le erbe aromatiche fresche

Subito dopo l’acquisto infilare le erbe aromatiche in un sacchetto di plastica con qualche goccia d’acqua, gonfiare il sacchetto, annodarlo e conservarlo in frigo.

Cipolle come medicamento

Le cipolle sono un ottimo rimedio contro diversi disturbi.

  • Premere una cipolla tagliata a metà su una puntura d’insetto per alleviare il prurito e il dolore.

  • Tagliare a pezzettini per far fuoriuscire gli oli eterici, poi avvolgere in un panno di cotone e riscaldare. Una compressa porta sollievo immediato contro il mal d’orecchi.
Mantenere freschi i fiori recisi

I fiori durano più a lungo in vasi ben puliti. Un po’ di aceto, briciole di carbonella o aspirina nell'acqua hanno un effetto disinfettante e aumentano ulteriormente la durata. Sono efficaci anche le monete di rame nell'acqua: questo metallo prezioso combatte i batteri che fanno marcire gli steli.

Pulire i vasi stretti

Spesso è difficile pulire i vasi stretti. Versare nel vaso acqua, qualche goccia di detersivo e due-tre cucchiai di riso. Scuotere energicamente – con la frizione il riso rimuove le impurità. Sciacquare con acqua calda e lasciar sgocciolare.

Vinaigrette perfetta

Per ottenere una consistenza cremosa mescolare dapprima l’aceto con la senape, le spezie, eventualmente una cipolla tritata finemente e del brodo caldo. Così il sale e gli aromi si amalgamano con la miscela di aceto e senape. Infine aggiungere l’olio, dapprima a gocce e poi a filo sottile, mescolando sempre.

Evviva il colore

Per la vostra tavola scegliete verdure e frutta di diversi colori. Così farete il pieno di un’ampia gamma di sostanze utili e preziose, come per esempio le sostanze vegetali bioattive che rafforzano il sistema immunitario e agiscono contro i virus e i radicali liberi.

Aiuto contro i moscerini della frutta

Praticare diversi fori nel coperchio di un vasetto di marmellata pulito. Riempirlo di acqua e aceto, avvitare il coperchio. La miscela attira i moscerini che penetrano nel vasetto, ma non riescono più a uscire e la vostra frutta è salva.

Aceto di mele contro le scottature solari

L’aceto di mele rinfresca e dà sollievo: immergere un batuffolo di cotone nell'aceto di mele e picchiettare sulle parti scottate.

Con il dentifricio spariscono i graffi sul vetro

Fate prima una prova con il vostro dentifricio, per esempio su un vasetto vuoto. Se funziona, applicatene una piccola quantità su un panno e lucidate le zone graffiate di tavoli o ripiani. Ripassare con un panno bagnato con acqua.

Aceto e freschezza

  • Pulite il frigorifero con acqua e aceto e i batteri non avranno scampo.

  • Qualche goccia di essenza di aceto nell’acqua del lavaggio elimina i residui di calcare dalle fibre che torneranno come nuove.

  • Con mezza tazza di essenza di aceto nella vaschetta dell'ammorbidente avrete un bucato soffice e morbido, senza bisogno di sostanze chimiche, evitando anche le incrostazioni di calcare nella lavatrice.
La soda (bicarbonato) - un detersivo riscoperto

  • Per togliere le macchie di grasso e di erba, immergere la biancheria molto sporca in una soluzione composta da 1 cucchiaio di soda e 5 litri di acqua.

  • Per pulire le superfici molto sporche della cucina, come per es. le cappe: sciogliere 2 cucchiai di soda in 5 litri di acqua calda, strofinare le superfici, lasciare agire per qualche minuto e sciacquare con acqua.

Attenzione: la soda non è adatta per tutti i materiali, fate prima una prova in un punto nascosto. La soda (bicarbonato di sodio) si trova in confezioni simili al lievito in polvere – che si può utilizzare allo stesso modo.

 

Gli oggetti impilati non si separano?

Vaschette, vasi, bicchieri o pentole – impilati occupano meno spazio, ma poi a volte non si riesce più a separarli. Immergete il contenitore inferiore in una ciotola con acqua calda o bollente. Versate acqua fredda nel contenitore superiore – e sarà facile separarli.

Insaporire con il chili

  • Per mondarlo e tritarlo indossare dei guanti da cucina. A contatto con la pelle gli oli eterici possono causare irritazioni cutanee e un fastidioso bruciore.

  • Chi ama i cibi molto piccanti utilizza anche i semi e le costole interne che contengono la massima quantità di capsaicina, la sostanza piccante.
Sbucciare le cipolle

Le cipolle piccole e l’aglio si sbucciano più facilmente se prima si immergono brevemente in acqua bollente. Poi tuffarle in acqua fredda e premerle leggermente per rimuovere la buccia.

La cannella è un vero toccasana

I componenti della cannella possono avere un effetto positivo sul livello di glicemia e di lipidemia nel sangue e hanno anche proprietà antipertensive. Al momento dell’acquisto scegliete, se possibile, la cannella di Ceylon, che contiene meno cumarina rispetto alla più economica cannella cinese. La cumarina assunta in grande quantità può provocare per es. mal di testa e vomito.

Arrostire la carne alla perfezione

La carne da cuocere dovrebbe essere sempre a temperatura ambiente. Perciò toglietela dal frigorifero, a seconda delle dimensioni, da 30 a 60 minuti prima della preparazione. La carne fredda farebbe abbassare troppo la temperatura del fondo della padella, ritardando l'inizio della coloritura, con il risultato di una carne più asciutta.

Legare la salsa con il tuorlo d’uovo

Il tuorlo è un legante leggero e dona alla salsa un sapore piacevolmente corposo. Battere con la frusta il tuorlo d'uovo con un poco di salsa e poi incorporarlo alla salsa restante. Attenzione a non far cuocere la salsa altrimenti il tuorlo si solidifica.

Il rafano, una medicina saporita

Il rafano contiene più vitamina C delle arance e dei limoni. L'elevato tenore di oli di senape è responsabile del sapore piccante, stimola l'irrorazione sanguigna e ha un'azione disinfettante. La medicina naturale considera quindi il rafano un antibiotico naturale.

Il cumino favorisce la digestione

Il cumino rende più digeribili molti piatti, per es. quelli a base di cavolo o cipolla. Molti però non amano il sapore. Il cumino macinato è più facile da dosare in piccole quantità e permette di gustare un piatto senza i fastidiosi semini.

Zucchero vanigliato fatto in casa

Di solito si usa solo la polpa all'interno del baccello di vaniglia. Ma anche il baccello che rimane è molto saporito! Basta infilarlo nella zuccheriera e lasciar insaporire per ca. 2 settimane.

L’olio giusto per friggere

L'olio d'oliva spremuto a freddo non è adatto per arrostire e per friggere. Per la frittura utilizzate solo oli che non bruciano anche a temperature intorno a 200°C: per es. olio raffinato di oliva o di arachidi.

La prova della freschezza per il lievito fresco e in polvere

Così potete verificare il potere lievitante del lievito fresco o di quello in polvere: immergere in acqua calda un angolino del cubetto di lievito. Se risale subito in superficie, è fresco. Oppure mescolare un po' di lievito con acqua calda. In breve tempo devono formarsi delle bollicine. Versare una piccola quantità di lievito in polvere in aceto o acqua calda. Devono formarsi subito delle bollicine.